VIETATO LAMENTARSI!

Uno stile di pensiero evolutivo e costruttivo è decisamente l’opposto del lamento.

Siamo bravissimi a reiterare gli stessi schemi mentali, ad alimentare credenze e profezie attivando meccanismi perversi perciò dobbiamo trovare il modo per smetterla di lamentarci di quello che è stato e non possiamo più modificare, chiudendo i cicli aperti, e attivando nuove direzioni di ben-essere assumendo la respons-abilità delle nostre scelte e dei nostri comportamenti.

Ma per farlo bisogna imparare prima di tutto a RIBELLARSI per vivere pienamente la vita attimo per attimo.

E la prima ribellione è proprio verso se stessi! Verso l’altra parte di noi che cede al compiacimento per assecondare il capriccioso senso di inadeguatezza e l’incapacità di prendere la vita nelle mani.

Secondo Martin Seligman la classificazione e la misurazione delle “sanità umane” viste come ‘potenzialità inespresse’ e valori fondamentali ‘per alimentare la buona vita’ si possono osservare attraverso sei virtù da coltivare:

  1. Saggezza e Conoscenza: la capacità di essere curiosi, aperti alla scoperta e allo scambio di saperi
  2. Coraggio: la capacità di agire nonostante le paure, trovare energia nelle avversità
  3. Amore e Umanità: la capacità di esprimere i sentimenti con empatia, gentilezza e compassione
  4. Giustizia: la capacità di essere onesti e autorevoli promuovendo la convivenza e i diritti individuali
  5. Temperanza: la capacità di auto-efficacia, andare avanti perdonando gli errori a se stessi e agli altri
  6. Spiritualità e Trascendenza: la capacità di dare significato alla vita in modo più profondo oltre l’io.

I valori agiti nei comportamenti quotidiani e una costante ricerca della propria direzione contribuiscono al nostro benessere nel mondo.

Uomo-Vitruviano-Leonardo-umanesimo-rinascimento

 

Questo  umanesimo

oltre i paradossi della globalizzazione e dei localismi, oltre i muri degli schemi mentali è necessario perché non è possibile star bene se il nostro mondo e le persone intorno a noi soffrono.

Abbiamo bisogno un mondo che sostenga le categorie più deboli come i giovani, le donne, gli anziani, i ‘diversi’ da noi.

Un mondo che spontaneamente vede la ricchezza di chi non ci somiglia per inoltrarci in un cammino fuori dal disagio esistenziale sempre più presente nelle nostre vite e nella società.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

Umberto Galimberti – il sito ufficiale

inizia qui e ora a realizzare te stesso!

Anna Perna

inizia qui e ora a realizzare te stesso!

Daniel Goleman

Emotional intelligence, social intelligence, ecological intelligence

Il pensiero di Emanuele Severino nella sua "regale solitudine" rispetto all'intero pensiero contemporaneo

a cura di Vasco Ursini, autore di: Il dilemma verità dell'essere o nichilismo?

Professione Antropologo

inizia qui e ora a realizzare te stesso!

Libera Università Autobiografia Anghiari

inizia qui e ora a realizzare te stesso!

Teatro Nucleo

inizia qui e ora a realizzare te stesso!

cesarbrie

inizia qui e ora a realizzare te stesso!

Associazione Italiana Formatori

inizia qui e ora a realizzare te stesso!

Riflessioni.it - Dove il Web Riflette!

inizia qui e ora a realizzare te stesso!

Commercio Responsabile

inizia qui e ora a realizzare te stesso!

GruppoLen

inizia qui e ora a realizzare te stesso!

Paolo Vallicelli

inizia qui e ora a realizzare te stesso!

Sara Salvarani

Sweet Marketing Coach

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: