Forza o fragilità?

Ultimamente ho letto un bell’articolo sul pensiero della filosofa Martha Nussbaum la quale spiega perché la fragilità non è una debolezza ma una qualità straordinaria dell’essere umano.

Per la Nussbaum, l’essenza della “buona personalità”, è quell’attitudine che ci permette di accettare l’insicurezza alla base dell’esistenza e di abbracciare l’incertezza. “ […] avere una sorta di apertura al mondo, una capacità di fidarsi di cose incerte al di fuori del proprio controllo, […].

https://www.ibs.it/fragilita-del-bene-fortuna-ed-libro-martha-c-nussbaum/e/9788815147066?inventoryId=47994807

Ciò significa basare il proprio approccio al mondo su una sostanziale fiducia nell’incerto e sull’accettazione di essere organismi vulnerabili.


In effetti, vulnerabili lo siamo e lo stiamo vivendo oggi con l’esperienza del Covid-19.
Ma è proprio attraverso questa esperienza che possiamo riscoprire la nostra forza, imparando fidarci degli altri oltre che a prendercene cura.

La natura umana necessita del rapporto sociale, ma questo stesso bisogno, esponendoci agli altri, può essere capace di distruggerci – penseranno le persone ciniche e disilluse, quelle che non vogliono più riporre le loro speranze in nulla al di fuori di se stessi.


” […] Ma la vita che non si fida più di un altro essere umano e non forma più legami con la comunità politica non è più una vita umana […]” dice la filosofa.

Credo che noi italiani siamo ancora troppo legati alla ‘mentalità del campanile’ che promuove la competizione piuttosto che la collaborazione.
Ma in un periodo come questo è chiaro che se si vince lo si fa tutti insieme.

È il momento di accettare la fragilità umana e proprio per questo unirsi in una continua negoziazione che chiamo l’arte dell’incontro.

In effetti, elaborare le nostre caratteristiche attraverso il pensiero e la ragione, rappresenta una delle nostre più grandi forze.

Pubblicato da Dott.ssa Anna Perna

Formatrice ad approccio umanistico filosofico e gestalt counselor. Umanista convinta, mi occupo da oltre 15 anni di apprendimento continuo, di sviluppo della persona e delle comunità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

La psicoanalista rinascimentale

Storie di follia ordinaria

Sicilia

Il nostro viaggio d'istruzione

Daniel Goleman

Emotional intelligence, social intelligence, ecological intelligence

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: